Stupido, stupido cuore

Ieri ho rivisto mio padre.

Ci siamo parlati l’ultima volta tre anni e mezzo fa, quando l’ho incontrato per caso al supermercato.
Quella è stata l’unica volta in cui abbia visto mio figlio, il suo unico nipote, e l’ultima in cui abbia incontrato la sottoscritta…. Ovvero la sua, altrettanto unica, figlia.

Prima di allora, ci eravamo incontrati nel 2013 (di nascosto da mia madre, che è sempre stata gelosa di noi – giusto per farvi capire in che famiglia disfunzionale sono cresciuta).

Incontro che mi fece capire che avevo perso per sempre mio padre, e che non ci saremmo mai più ritrovati. Soprattutto, che a lui non interessava affatto ritrovarmi.

Ieri l’ho visto solo per un attimo, io ero in macchina e lui stava andando in bici nella direzione opposta. Non mi ha vista.
E’ cambiato tantissimo. I suoi capelli erano tutti argentati. Beh, è normale, dato che ha quasi 60 anni.

Continua a leggere “Stupido, stupido cuore”

Correre

Adoro correre al mattino presto, quando la città è ancora addormentata e le strade sono vuote.
La corsa è il mio irrinunciabile rituale domenicale, se per cause di forza maggiore sono costretta a saltarlo mi sento fisicamente male. E in colpa verso me stessa.

Non sono mai stata una grande sportiva, anzi, fino a poco più di due anni fa prendevo pesantemente per i fondelli i “runner” della domenica mattina.
Non avevano niente di meglio da fare?

Continua a leggere “Correre”

Un’estranea in questo mondo

Mi sono sempre sentita un’estranea in questo mondo.
Già quando ero solo una bambina mi ponevo domande che non sfioravano neppure le menti dei miei coetanei (e credo di poter dire che oggi nulla è cambiato).

Mi chiedevo chi fossi. Chi volessi essere. Che scopo avesse la mia vita. Se avesse senso cercarne il senso (scusate il gioco di parole), o se fosse un’inutile perdita di tempo.

Non mi sono mai sentita al mio posto, neppure nella mia famiglia. Soprattutto nella mia famiglia.

Mi hanno sempre fatta sentire sbagliata, diversa, inadatta.
Crescendo mi sono sentita ripetere mille volte che sono venuta al mondo per errore. Continua a leggere “Un’estranea in questo mondo”