Un’altra voce cancellata dalla lista dei sogni

Quest’anno uscirà il mio primo romanzo.

Un (piccolo) editore, assolutamente free, finalmente mi ha fatto una proposta decente.

E finalmente potrò barrare un’altra voce dalla mia “lista dei sogni”.

Il primo era quello di avere un bambino, costruirmi una famiglia.

Il mio libro parla proprio di questo: di come ho realizzato il primo desiderio della lista.

Ecco uno dei motivi per cui l’idea di pubblicare il mio romanzo mi eccita e, al tempo stesso, mi fa tremare dalla paura.

Continua a leggere “Un’altra voce cancellata dalla lista dei sogni”

Non ho più sogni nel cassetto

“Ma come fai?” mi chiedono, con un tono che è un mix tra ammirazione, stupore e compatimento.
Non lo so. Lo faccio, e basta.
“E dove lo trovi il tempo?” Ecco un’altra domanda alquanto gettonata.
Sai, non ho una gran vita sociale.
“Io non lo farei mai!”
Mmh… Ok. Tu non sei me. Io non sono te.
“Perché lo fai?”

Già. Perché?

Continua a leggere “Non ho più sogni nel cassetto”

Il mio sangue è nero come l’inchiostro

Ero solo una bambina, probabilmente avevo appena imparato a leggere e scrivere, quando ho capito di adorare i libri. Il primo che abbia mai letto è stato “Cipì”. Mi ricordo ancora perfettamente la copertina, così come la cura con cui lo riponevo nella libreria, dopo averlo sfogliato.

Ho impiegato poco tempo a capire che non amavo soltanto leggere, ma volevo io stessa inventare fantastiche storie. Mentre gli altri bambini giocavano con il game boy o guardavano i cartoni animati, io, chiusa nella mia cameretta, leggevo libri e scrivevo storie.

Continua a leggere “Il mio sangue è nero come l’inchiostro”

Cosa ci faccio qui?

Le giornate scorrono veloci, spesso non c’è neanche il tempo di prendere fiato.

La mia testa, però, lavora in continuazione, non si ferma mai; i miei pensieri, le mie paure, le mie emozioni, formano un vortice inarrestabile.

Nel bel mezzo di una giornata incasinata, mentre corro da una parte all’altra per adempiere ai miei doveri, accontentare tutti e nel frattempo cercare di restare in equilibrio e mantenere una certa sanità mentale…

A volte mi fermo. Mi ascolto. E mi sento.

E mi chiedo… “Ma come sono finita qui? È davvero questa la mia vita?”

Continua a leggere “Cosa ci faccio qui?”